0
SHARE

Terra degli uomini. lavoro e dignità

Il progetto si propone di sperimentare sul territorio un modello di lotta alla povertà fondato su percorsi di empowerment, con un approccio innovativo, strutturato intorno all’offerta di opportunità lavorative temporanee nell’ambito dell’agricoltura sociale.

Con il progetto la persona è al centro e la presa in carico vuole essere globale, andando oltre il solo aiuto economico, per creare opportunità di autonomia, nel pieno rispetto della dignità umana. L’intento è accompagnare la persona perché ritrovi motivazioni e strumenti per uscire dalla sua situazione di difficoltà, in un percorso di riattivazione della fiducia e delle risorse personali.

 

L’obiettivo principale non è “assistere” persone per un periodo limitato di tempo dandogli un aiuto economico per far fronte alle emergenze, ma metterle in condizioni di ripartire quanto prima e di ricollocarsi nel mondo del lavoro. Il progetto ha un chiaro intento sperimentale. Vede la creazione di una rete importante di soggetti diversi del territorio, sia del mondo agricolo imprenditoriale che della ricerca, che del settore dei servizi alla persona.

L’iniziativa si propone come “azione-pilota” i cui risultati potranno fornire elementi utili per un eventuale consolidamento del modello di intervento, da proporre anche alle Istituzioni locali, nel quadro di un più ampio piano di interventi di contrasto della povertà. Il progetto è stato finanziato dalla CEI, Fondo 8X1000 e ha una durata di 24 mesi.

 

Il progetto è stato finanziato dalla CEI, Fondo 8X1000 e ha una durata di 24 mesi.

 

Soggetti promotori:

Diocesi di Viterbo;

Caritas diocesana;

Ass.ne di Volontariato Caritas – Emmaus

 

Sostenitori: Dip.to Dafne Unitus;

Acli Viterbo,

Arsial,

Consultorio diocesano.

 

Riferimenti: caritas.viterbo@libero.it ;

amministrazione@caritasviterbo.it; www.caritasviterbo.it